Economia

Prezzi concorrenziali

Gli impianti di geotermia di media profondità comportano sovente elevati costi d’investimento, ma hanno costi d’esercizio vantaggiosi. La fonte d’energia in sé stessa è gratuita, 24 ore su 24 e per tutto l’anno. Ed é per questo che più un impianto viene utilizzato a lungo ed a pieno regime, e più rapidamente registrerà un bilancio positivo. Dal punto di vista economico, l’ideale sarebbe di produrre energia in modo continuo durante tutto l’anno. Certi cantoni possono riscuotere una tassa per l’utilizzo delle acque sotterranee.

La potenza termica che il sottosuolo può fornire é un fattore decisivo per la redditività dal punto di vista economico. Questa dipende dalla quantità d’acqua calda disponibile e dalla sua temperatura. Di regola, più profondo è il sottosuolo e maggiore dovrà essere il rendimento termico, in modo che l’esplorazione (soprattutto le trivellazioni) e lo sfruttamento siano redditizi per tutta la durata d’esercizio dell’impianto geotermico. Ogni progetto richiede quindi un’analisi economica dettagliata ed un concetto di finanziamento adeguato.

Un progetto ben pianificato ed adattato alle esigenze può essere molto redditizio durante tutta la durata di sfruttamento dell’impianto geotermico. Valorizzando finanziariamente anche il risparmio delle emissioni di CO2, la redditività economica ne sarebbe ulteriormente migliorata, senza però doversi aspettare dei rendimenti a due cifre. É chiaro invece che questi tipi d’impianto possono offrire durante tutta la durata d’esercizio una fonte di calore rinnovabile, indipendente, vantaggiosa e con prezzi stabili.